Cerca nel blog

03 dicembre 2006

Parco del Monte Avic: Lago della Serva e Col du Lac Blanc

Diventerà un’abitudine: l’anno scorse era novembre, quest’anno dicembre: il parco del Monte Avic! Ora che ho scoperto il locale invernale non si sa mai che l’anno prossimo non si facciano su un paio di giorni, vista la località davvero incantevole!
Cosi come sta diventando un’abitudine il mettersi d’accordo la sera prima con Marco ed Alex: questa volta la metà è stata votata alle 22 :-).
Il meteo prevede bello in mattinata e rannuvolando nel pomeriggio. Mi sento un po’ in colpa con i ragazzi: e se poi il tempo dovesse essere brutto???
La proposta è al Lago della Serva, nel Parco del Monte Avic. Lo scorso marzo siamo arrivati al lago, ora mi piacerebbe andare al rifugio per vedere un altro pezzo di parco che mi manca.
Arriviamo al parcheggio con un orario decente e iniziamo a camminare alle 8:45
Poi rifletteremo che non era prestissimo, tenuto conto che (nonostante la definizione di buio e crepuscolo non sia saltata fuori :-) ) le giornate sono davvero corte a dicembre, era meglio partire prima, ma non me la sono sentita di proporre un orario antecedente le 7:30 ad Ivrea. E ho sbagliato, loro ci sarebbero venuti anche prima li … cosi imparo a osare la prossima volta!
Partiamo in ombra ma chiacchierando. Arriviamo all’Alpe e da li il sentiero inizia a salire. E cosa viene in mente ad Alex? Di farci un giochino psicologico, per cui tutta la salita a chiacchierare! Beh, almeno il fiato un pochino c’è.
Al lago il panorama è davvero mozzafiato. Una brinata da paura, il lago che sta ghiacciando, una spruzzata di neve sulle montagne ed il cielo blu solcato dalle scie degli aeroplani: un paradiso!
Ora iniziamo ad incontrare un po’ di neve, più che altro ghiaccio. Non fa freddissimo, siamo intorno allo 0 e qui il sole mi sa che non si vede in questa stagione.
Rimanendo nei tempi dei cartelli (3 ore e mezza), arriviamo al rifugio. Non è il dislivello, è che è lunga!
Bello! Il parco è sempre bellissimo e questa salita me lo ha fatto amare ancora di più.
Cerco di convincere Alex a salire insieme a Marco sulla Cima Piana, io ci sono stata già l’anno scorso e, se vado pure io, va a finire che il buio ci coglie troppo presto sul sentiero.
Marco è più titubante, ho voglia a dire che non mi spiace rimanere sola, che per male che vada inizio a scendere … niente da fare. Alla fine il compromesso: andiamo tutti al colle.
Dai, partite voi che io vengo al mio passo. Ovviamente siamo arrivati su insieme :-) ma ora anche Marco sembra convinto. Partono: sono veloci e so che in un’oretta saranno di ritorno.
Io mi sono trovata un bellissimo seggiolino al riparo dell’ometto, il sole in faccia ed evidentemente ben riparata, perché seduta li sono al calduccio.
Salgo su un cimotto li dietro per fare le ultime foto al Rosa e sistemo lo zaino.
Mi giro e li vedo: cavolo! Stan già scendendo. Intanto Alex mi chiama: sembra di averlo qui vicino :-).
In un attimo sono al colle, hanno fatto davvero in fretta e riescono a mangiare anche loro con gli ultimi raggi del sole.
Inizia la discesa, tranquilla, da dove siamo saliti.
Si sa, nei falsopiano non guadagni tempo in discesa e siamo arrivati alla macchina …. con il buio! E voglio vedere ora se Alex mi contesta!!! :-).
Splendida giornata, meteo buono, compagnia ottima e splendido posto!

2 commenti:

marco ha detto...

Buongiorno!
Ecco alcuni dati sul crepuscolo:
http://www.nautica.it/info/tecnica/crepusco.htm
http://wave.surfreport.it/almanacco_calendario_solare_calcolo_online_alba_tramonto.php?month=12&year=2006&longitude=7.19&latitude=45.5&timezone=1&zenith=96&view=month

Svelato l'arcano!
Quello civile nel giorno indicato iniziava circa alle 17h20.

Bel raccontino, brava! Confermo che ero perplesso a salire perchè pensavo ci volesse molto più tempo (pessimista eh... e dire che è stata bella lunga lo stesso!:-))
Ma alla fine ce l'abbiamo fatta.
Bel posto, pacifico e delicato. Bella tutta la giornata.
S'ciao

heliS ha detto...

Marco sei un mito!
Non ho ancora capito chi avrebbe vinto la scommessa, ma essendoci accordati su pane e nutella poco importa :)
s'ciao
Silvia