Cerca nel blog

14 febbraio 2010

Pian del Tivano – Rifugio Alpetto di Torno – 14 Febbraio 2010

- CLICCA SUL TITOLO PER VEDERE LE FOTO -

Dovrei essere contenta: un sogno della mia vita sta per realizzarsi … solo che sono obbligata a rinunciare ad una persona davvero speciale e questo mi appesantisce il cuore.
Mettiamoci poi i casini famigliari, i problemi di salute, il ginocchio che vuole il suo tempo per recuperare … insomma, oggi sono davvero con il morale a terra e non ho nessuna voglia di rimanere nella mia squallida Milano.
Non ci ho dovuto pensare piu’ di tanto, i Piani del Tivano mi sembrano una buona idea. Sono piani, c’è perfino una pista di fondo e se riesco mi faccio pure qualche foto.
Parto tardi, non c’è bisogno di arrivare su presto. Siccome passo da Canzo faccio un saltino a Gajum per prendere l’acqua che, guarda caso, ho la tanica nel portabagagli.
Arrivo al parcheggio e mi ricordo dell’ultima volta che sono stata qui. Era una giornata uggiosa, piena di nuvole basse e anche quella volta non stavo troppo bene. C’era pero’ con me un amico … ma è un’altra storia, quasi di un altro pianeta.
Oggi sono qui da sola con il magone che impera.
Mi guardo intorno. Non so bene dove andare. Faccio un giretto vicino alla macchina e noto subito una strada asfaltata che prosegue. Ci sono dei cartelli indicatori di sentieri e decido che posso salire da li. Torno a prendere la macchina fotografica ma non metto gli scarponi. NON devo camminare troppo, non devo salire, non devo rischiare.
Mi incammino. Sono sola con i miei pensieri ed il mio obiettivo. Che la fotografia mi mancasse lo sapevo e mi metto subito a vedere immagini e a commentare le foto che vedro’ poi. Non dico che mi torna il buon umore, ma sicuramente in mezzo alla natura con la macchina fotografica al collo le cose vanno molto meglio.
Incontro dolcissimo con i cavalli e poi proseguo. La strada per fortuna è pianeggiante. A volte un pochino innevata ma ai lati non si rischia di scivolare.
Proseguo.
Primo strappo. Ma è piccolo, vado.
E poi ancora su … su … su … non riesco a fermarmi. I pensieri vanno per conto loro, le dita prendono la macchina meccanicamente ogni volta mi tocca un particolare e io proseguo.
Lo so che non lo devo fare. Ma proseguo.
Ogni tanto passa una macchina, ne scendono un paio. Ma di gente nulla.
Arrivo al rifugio e qui mi impongo a me stessa: STOP!
Foto e poi, piano piano, si scende.
Usti … la discesa.
Piano piano piano e il ginocchio un po’ lo sento. Poi prendo una scivolata su una lastra di ghiaccio che avevo sottovalutato. Per fortuna ho avuto il tempo di salvare la gamba operata e ho attutito il tutto con la gamba sana ma questo fa si che scendo ancora piu’ lentamente.
Intanto le famiglie iniziano ad arrivare. Mi sa che andranno su a mangiare. Ci sono un sacco di bimbi :)
Quando sto per arrivare inizia a nevicare … ottimo!
Ho deciso che scendo da Bellagio con la macchina e poi, lungo il lago, torno a Lecco quindi a Milano. Una bella strada, piena di curve e di verde. Quanto mi mancava quel verde!
A Bellagio mi fermo per un caffè con la panna. Per consolarmi, mi dico. Solo che la mia “consolazione” litiga (la panna con il caffè) nel il mio stomaco vuoto ormai da un paio di giorni: forse non è stata una grande idea ma ormai è fatta.
Qui vedo una montagna che mi sembra il Bregagno … è possibile? Mi si stringe il cuore al pensiero …
Do le indicazioni al mio Tom Tom che incredibilmente le capisce e mi porta sulla strada giusta. Mi ritrovo proprio sulla strada che volevo io, lungo il lago torno verso Lecco. Non è male anche se molto tortuosa.
Arrivata a casa faccio i conti.
Ca@@o!!! Sono piu’ di 200 m di dislivello !!! Se non ho sbagliato a vedere le altimetrie.
Sgrunt!
Domani, quando lo diro’ al mio fisioterapista mi cazzierà sicuramente …. E pensare che ci vorranno ancora altri 3 mesi :(



Quota partenza: m 906
Quota arrivo: m 1.150
Dislivello, secondo il mio altimetro: non avevo l’altimetro ma calcolato è 244 !!!
Tempo totale di marcia comprensiva di soste e foto: non l’ho calcolato






15 commenti:

cristian ha detto...

Ciao Silvia, bentornata! Nonostante ci parli di solo duecento metri di dislivello, dal tuo racconto traspare una verve ed una grinta che pare difficile da domare. Forza manca poco !!!

Arterio Lupin ha detto...

...

Ero certo ceh avresti ricominciato ben prima di quanto un fisioterapista ti avrebbe consigliato...

Bentornata Silvietta...

Verrai ripagata per la pazienza!!!

Ad maiora!

Dante ha detto...

Ehi piano eh, e almeno metti gli scarponi, monellaccia...
Ciao
Diska

flaco ha detto...

Una macchina fotografica e le montagne... è positivo!!
Buon recupero, andrà sempre meglio.
S'ciao

Andrea62 ha detto...

Comincia a tornare la Silvia che conosciamo!

Anonimo ha detto...

If you think you want a preview to decide on their aptness,
simply ask the florist for an artificial arrangement first.
Blood punch, spiderwebs and a couple of delightfully
spooky decorations should be enough to get your point across.
Where will the bride and groom stand or sit.


Stop by my web page - christian wedding card design

Anonimo ha detto...

Also you can charm your would-be by choosing a design and
a flavor of his or her choice or reflecting his or her style.

These come in a variety of size openings with some
of them having really big tips at the end and others having minuscule ones.
These cakes compliment any occasion like weddings, birthdays and anniversaries,
along with baby showers, bridal showers and other special events.



Here is my web site :: funny cake ideas

Anonimo ha detto...

Hi there! I simply would like to give you a big thumbs up for your great information you have got right here on this post.

I will be returning to your site for more soon.


my webpage how does quantrim works

Anonimo ha detto...

Paragraph writing is also a fun, if you know then you can write or
else it is difficult to write.

Stop by my page - quantrim Reviewed

Anonimo ha detto...

Depending on the overall aesthetic you are trying to create,
the art you choose to grace your walls should adapt accordingly.
We now have home stagers, interior decorators, interior designers,
colour consultants, re-designers, home staging-to-live consultants and so
on as well as on. The fireplace, a work of art, a large armoire,
or a contrastingly painted wall can all be used as focal points.



Feel free to surf to my blog; interior design courses

Anonimo ha detto...

Covers are obtainable that accommodate as much as five
switches within a single location. A number of the interior designers and architects have began maintaining moss
balls as an important element in house and outdoor decor.
When your kids go to school, you will need to also contemplate that they will
need a place to study.

Feel free to surf to my website ... http://www.roomdecorationideas.org/roomlatestnews/86/girlsroomdecorationideas.html

Anonimo ha detto...

I always emailed this webpage post page to all my associates, because if like
to read it next my links will too.

Here is my homepage - what quantrim is made of

Anonimo ha detto...

Chandeliers are generally made from iron, crystal, wood,
brass and steel. Have fun together with your teen while decorating her room.
Right here are 15 magnificent decorating thoughts
to beautify your bedroom inexpensively for you to get inspired.


Also visit my website: Girls room decoration Ideas photograph

Anonimo ha detto...

Hi, I would like to subscribe for this website to obtain newest updates, thus where can i do it please help.


Also visit my web-site :: phen375 reviews by customers

Anonimo ha detto...

Great beat ! I would like to apprentice while you amend your website, how could i subscribe
for a blog website? The account helped me a acceptable deal.
I had been a little bit acquainted of this your broadcast provided bright clear
concept

Feel free to surf to my site :: quantrim tablets